L'8 febbraio 2013, al 182° giorno di missione su Marte, il rover Curiosity effettua per la prima volta un trapanamento del suolo marziano per raccogliere campioni di roccia da analizzare. Un piccolo foro di 1,6 cm. di diametro e 6,4 cm. di profondità nel cratere Gale diventerà uno dei punti più studiati e noti del pianeta rosso.

Sul sito della Nasa sono disponibili alcune immagini.

NASA – PhotoJournal